Su di me

Ho sempre pensato che i numeri rappresentassero l’origine di ogni fenomeno spiegabile. Da giovane avrò subito il fascino di Matrix.

Con la convinzione che una matrice avrebbero motivato anche la mia direzione, ho conseguito la mia prima laurea in economia e marketing.

Poi un giorno, per caso, ho rivisto Marika (nome di fantasia), una mia amica delle scuole superiori. Mi è bastato un abbraccio per capire che non aveva la stessa spensieratezza dei 16 anni. Allóra, però, non avevo gli strumenti per comprendere a pieno la sua profonda tristezza. Decisi di restarle accanto con l’unica risorsa che avevo, il mio affetto per lei. Insieme ci siamo iscritti alla facoltà di psicologia e a lei ho dedicato la mia tesi incentrata su “Il Pensiero Positivo”.

A partire da Marika è iniziato il mio cammino nell’algoritmo degli uomini, un sentiero di studio ininterrotto, illuminato dal fascino per la diversità e mosso dall’incessante ricerca del benessere.

Oggi la mia matrice è una realtà vissuta dagli uomini giorno per giorno verso la libertà dei pensieri.

Andrea Alberini, psicologo

Perché sono qui

Insieme al team di professionisti che sto cercando di riunire, voglio promuovere la cultura del benessere nelle sue varie sfaccettature. Nello specifico, attraverso le attività di psicoterapia, di formazione in aziende o in gruppi di condivisione e la partecipazione a convegni, voglio porre la mia esperienza al servizio del miglioramento della vita in famiglia, a lavoro, nelle relazioni con gli altri e con se stessi.